L'Italia ha "fame" di tecnici...

Dei tanti paradossi italiani ce ne è uno che è particolarmente grave perché tocca da vicino i giovani e il lavoro: il nostro Paese, a novembre scorso (ultimo dato ufficiale dell’Istat), ha fatto registrare un tasso di disoccupazione degli under 25 del 38,1 per cento. Un numero elevatissimo, che sta iniziando a diminuire, ma che potrebbe scendere molto più velocemente se si considera che, ancora nel 2015, le imprese non sono riuscite a trovare sul mercato circa 60mila profili tecnici da assumere. Un peccato mortale, soprattutto adesso che si intravedono i primi segnali di ripartenza e il settore produttivo ha bisogno di manodopera specializzata per uscire dalla crisi. Al danno (già di per sé cospicuo) si aggiunge addirittura la beffa: il dato che ci anticipa AlmaDiploma evidenzia che a un anno dal titolo il 44% dei diplomati tecnici lavora, con punte del 48,7% tra i geometri e del 46,6% tra i periti industriali. Eppure, come in un incomprensibile dialogo tra sordi, le iscrizioni a questa importantissima filiera di istruzione secondaria non sfondano e restano intorno al 32% sul totali delle scuole superiori (si pensi che nel 1990 erano il 46% delle iscrizioni complessive).

Art. tratto dal Sole 24 Ore


il Carnevale dei ragazzi organizzato dalla Biennale di Venezia...


Carnevale Internazionale dei ragazzi della Biennale di Venezia

la sezione Educational della Biennale di Venezia, in occasione degli allestimenti del padiglione Centrale dei Giardini di Venezia per il carnevale internazionale, collabora con le scuole del territorio. 

quest'anno, nella sezione "I magnifici" la collaborazione per l'allestimento di un'area è affidata ad un  gruppo di alunni, in totale, 25 delle classi quinte del belzoni.

il progetto ha come finalità quella di realizzare un allestimento comprensivo di laboratorio interattivo.